39
2.3
Budget delle scorte di prodotti finiti
Il budget delle vendite fornisce l’input per programmare la produzione, ma per
passare dal budget delle vendite a quello della produzione è necessario prima
formulare un programma delle scorte di prodotti finiti che rende possibile svincolare
gli andamenti della produzione dagli andamenti delle vendite.
L’impostazione di questa politica deve contemperare varie esigenze, tra cui alcune
delle più importanti riguardano:
la tempestività con cui l’azienda intende soddisfare le richieste del mercato;
l’economico utilizzo della struttura produttiva disponibile;
la capacità di sopportare i costi dell’immobilizzo di risorse relative alle scorte;
i costi relativi allo stoccaggio e la disponibilità degli spazi;
le caratteristiche fisiche dei prodotti.
Sulla base di queste considerazioni viene sviluppata una tabella che indica il
quantitativo di scorte programmato come segue e confrontato con le scorte iniziali:
E’ opportuno sottolineare che la fase appena descritta può risultare molto semplificata
o, addirittura omessa, nei casi di imprese molto piccole (lo stock di prodotti finiti si
può ipotizzare costante nel periodo) oppure di imprese esclusivamente terziste e,
in generale, di produzione di servizi.
2.4
Budget della produzione
Verifica della fattibilità produttiva
Un’importante analisi riguarda le relazioni tra il budget delle vendite e le altre aree
funzionali dell’azienda, ponendo in risalto le necessarie esigenze di coordinamento.
Il budget dei ricavi e costi della gestione caratteristica